studio medico

FEDERICA AVEZZU’

- Medico di medicina generale -

VICENZA

 
 
 

Ogni cittadino iscritto al Servizio sanitario nazionale (SSN) ha diritto a un medico di medicina generale, chiamato anche medico di base o medico di famiglia.

Il Medico di famiglia assiste tutta la popolazione al di sopra dei 14 anni. Per i bambini fino ai 6 anni il pediatra e’ obbligatorio; tra i 6 ed i 14 anni la scelta puo’ essere tra pediatra e medico di famiglia.

Il medico di famiglia è il professionista che conosce bene il nostro stato di salute e, quando si presenta la necessità, ci guida in tutto il percorso terapeutico all’interno delle strutture del SSN, permettendoci di accedere a tutti i servizi e prestazioni compresi nei Livelli essenziali di assistenza (Lea).

Il rapporto tra il medico di famiglia e il SSN è regolato da Accordi collettivi nazionali e regionali.

Prestazioni assicurate dal Medico di Medicina Generale


  1. Visita medica ambulatoriale e domiciliare (qualora non sia trasportabile il paziente in ambulatorio)

  2. Prescrizione di farmaci, richieste di visite specialistiche e di accertamenti diagnostici sia strumentali che di laboratorio (attraverso la cosiddetta impegnativa o ex ricetta rossa) - CLICCA QUI PER RICETTE

  3. Proposte di ricovero ospedaliero

  4. Proposte di cure domiciliari alternative al ricovero, partecipando all’organizzazione dell’assistenza domiciliare integrata (ADI), assieme all’assistenza infermieristica, assistenza specialistica, attività riabilitative e a interventi di tipo sociale (di competenza del Comune di residenza)

  5. Alcune prestazioni di particolare impegno professionale, ad esempio medicazione semplice di ferite superficiali, rimozione di punti di sutura, vaccini antinfluenzali

  6. Rilascio dei certificati medici previsti dagli Accordi nazionali e di certificati a pagamento - CLICCA QUI PER CERTIFICATI


Fonti: http://www.aulss8.veneto.it - http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=57&area=Servizi_al_cittadino_e_al_paziente

 

“Sceglierò il regime per il bene dei malati secondo le mie forze e il mio giudizio, e mi asterrò dal recar danno e offesa...Tutto ciò ch'io vedrò e ascolterò nell'esercizio della mia professione, o anche al di fuori della professione nei miei contatti con gli uomini, e che non deve essere riferito ad altri, lo tacerò considerando la cosa segreta.”    
Dal Giuramento di Ippocrate


FARMACIE DI TURNO

Attività del Medico di Medicina Generale